La BACCHETTATA della Befana

Ogni tanto capita che folletti o gnomi s’introducono anche nei computer e ti fanno scrivere delle cose un po‘ strambe: questa volta però – visto anche la data – lo zampino è quella della mitica Befana. Chiaramente noi ci siamo divertiti con una Racchettata e non una Bacchettata… quindi mi sono meritato un sacco di carbone!A Campo Solario, sulle nevi fantastiche della Valle di Blenio, in questa giornata assolutamente splendida con temperature miti e senza un filo di vento, un bel gruppetto di bambini e adulti si sono lasciati introdurre nel mondo delle racchette. ARVA (il Barryvox per intenderci), pala, sonda, scarponi, gamasce e quant’altro non hanno più segreti per loro: c’era chi già faceva di conto per scoprire quanto avrebbe speso per acquistare tutto il materiale…i bastoncini però gli avevano quasi tutti!Abbiamo visto tante tracce e persino una di lupo?! No il lupo non era di sicuro perché è più allungata. Ma allora forse la lince, no poiché troppo piccola; cane o volpe: forse uno dei due: probabilmente la seconda anche se dalla grandezza si direbbe il primo, ma il mistero resta… e per poco non ci restava anche il Barryvox, quello nascosto da me, su nelle nevi di Campo Solario. Quanta fatica hanno fatto i bambini per ritrovarlo, certo che con le piastre Recco nell’abbigliamento, non era poi così evidente.Comunque alla fine tutti sono tornati con tutto il materiale sani e salvi, a casa. Per dimostrarlo ecco il gruppo al gran completo a pochi passi dalle auto.Ciao alla prossima… Roger

Kommentar verfassen

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden /  Ändern )

Google Foto

Du kommentierst mit Deinem Google-Konto. Abmelden /  Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden /  Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden /  Ändern )

Verbinde mit %s